Informativa sui cookie

Utilizziamo cookies per facilitare la navigazione sul nostro sito in linea con le tue preferenze.

Continuando la navigazione presti consenso all’uso dei cookies. Per ottenere maggiori informazioni riguardo alla nostra politica sull’uso dei cookies e a come cambiare le impostazioni leggi la nostra Informativa sui cookie.

Chiudi

XXIII CONGRESSO REGIONALE ACOTO

Le fratture complesse articolari dell'arto inferiore. Confine tra protesi e ricostruzione

Alfredo Bottiglieri, Antonio Medici, Giuseppe Toro

30 novembre 2019

Avellino

Cari colleghi e soci,

il tema del XXIII Congresso A.C.O.T.O. è "le fratture complesse articolari dell'arto inferiore: confine tra protesi e ricostruzione".

La scelta dell'argomento è dettata dal ruolo delle protesi articolari, in ambito traumatologico, di sempre maggiore interesse nella nostra pratica clinica e chirurgica.
Negli ultimi anni gli sviluppi tecnologici e dei biomateriali hanno permesso al chirurgo ortopedico di migliorare le proprie capacità nella ricostruzione di articolazioni colpite da grossi traumi ma contemporaneamente si è assistito anche ad una netta evoluzione, sia in termini di performances che di duata, delle protesi articolari. Il risultato di questi progressi è che si è venuta a creare una zona di confine in cui diventa difficile stabilire quale sia la soluzione ideale tra ricostruire o sostituire una articolazione gravemente compromessa da un truma.
Per tale motivo si è sempre alla ricerca della migliore soluzione per quelle fratture articolari, nello specifico dell'arto inferiore, tanto complesse da rappresentare sicuramente una sfida per il chirurgo, ma al contempo una possibile e nuova frontiera per una nuova generazione di protesi più efficienti e, probabilmente, durature.
La speranza è che, al termine del Congresso, si sia potuto fare chiarezza sul trattamento ideale delle fratture articolari dell'arto inferiore grazie anche al coinvolgimento di vari esperti in materia.
Avremo anche delle sessioni dedicate agli infermieri dove gli stessi saranno docenti e discenti sulle loro tematiche al fine di raggiungere, insieme ai medici, una unità di indirizzo per un ottimale piano assistenziale e terapeutico del paziente traumatizzato.
Benvenuti, quindi, al XXIII Congresso A.C.O.T.O. con l'augurio di poter realizzare insieme un Congresso di elevato interesse scientifico e professionale che diventi anche un'occasione di incontro per rafforzare i rapporti sociali e di amicizia.

Presidenti
Alfredo Bottiglieri, Napoli
Antonio Medici, Avellino
Giuseppe Toro, Napoli

Segreteria Scientifica
Antonio Bove, Napoli
Achille Contini, Napoli
Mariano Giuseppe Di Salvatore, Avellino
Raffaele Pezzella, Avellino

Sede
Hotel de la Ville
Via Palatucci, 20 Avellino

Scarica il programma