Informativa sui cookie

Utilizziamo cookies per facilitare la navigazione sul nostro sito in linea con le tue preferenze.

Continuando la navigazione presti consenso all’uso dei cookies. Per ottenere maggiori informazioni riguardo alla nostra politica sull’uso dei cookies e a come cambiare le impostazioni leggi la nostra Informativa sui cookie.

Chiudi

57° Congresso Nazionale SICM

La macchina del corpo: conoscerla per comprenderla

10 - 12 ottobre 2019

Palazzo dei Congressi di Firenze

Presidente del Congresso: Sandra Pfanner Presidente Onorario: Massimo Ceruso

Cari Amici e Colleghi, 

il Congresso della nostra Società torna a Firenze ancora una volta, segnando una continuità ricca di significato per la nostra disciplina. La nostra città ha infatti l’orgoglio di avere ospitato nel 1962 e nel 1963 i primi due Simposi di Chirurgia della Mano, in occasione dei quali la SICM è stata fondata ed il suo Statuto è stato redatto ed approvato. Nel 2002 si è poi tenuto nella nostra città il 40° Congresso SICM, caratterizzato dalla collaborazione della Società Spagnola di Chirurgia della Mano ricordata per la qualità del suo contributo scientifico e per la cordialità del rapporto che si è consolidato in quella occasione. Dalla fondazione della SICM, Firenze è dunque sempre stata sede di attività clinica e formativa ben integrata con tutte le altre sedi nazionali che hanno consentito l’evoluzione della nostra disciplina nel nostro paese.

Il nostro 57° Congresso ha come motto: “la macchina del corpo, conoscerla per comprenderla”; questa scelta, parafrasando una frase che rimanda al clima culturale e scientifico rinascimentale, vuole essere di augurio perché il nostro convegno possa esprimere continuità con gli eventi annuali che lo hanno preceduto, e perché possa ancora una volta essere una occasione culturale e formativa di alto valore scientifico. Verranno discussi argomenti di attualità e interesse che coprono tutte le aree della Chirurgia della Mano, dalle tematiche scientifiche a quelle tecniche e organizzative, con l’intento di promuovere il confronto e la condivisione di idee, esperienze e novità.

Il disegno scelto come logo del nostro Congresso viene da un importante manoscritto cinquecentesco che fa parte delle collezioni della Biblioteca Nazionale di Firenze, il “De Chirurgia” opera di Guido Guidi, studioso dei testi classici della medicina greca e traduttore delle opere di Ippocrate. Il volume è ricco di disegni; uno dei questi, in particolare, è sembrato adatto a rappresentare la continuità tra la conoscenza anatomica classica e le innovazioni più recenti di trattamento e rimanda alle lesioni “dell’unità anatomica dell’avambraccio”, uno dei temi del nostro programma scientifico. 

Sicuramente tra gli aspetti che arricchiscono il nostro congresso ci sarà la presenza dei colleghi della JSSH, la Società di Chirurgia della Mano Giapponese, ospite della SICM. Tra le nostre Società esiste da tempo un rapporto di amicizia e di condivisione scientifica segnata da eventi comuni, realizzati in diverse occasioni nei nostri due paesi e dalla esistenza di un “Club Italo-Giapponese di Chirurgia della Mano” formalizzato nel 2004 a Osaka, sotto gli auspici dell’Ambasciata d'Italia in Giappone.

Tutte le attività sociali e congressuali si svolgeranno nella splendida cornice urbana della città con i suoi monumenti, le sue pietre, la sua storia, la sua ospitalità. Nelle aule del Palazzo dei Congressi, prestigiosa struttura nel centro di Firenze, si articolerà il programma scientifico che prevede tre tavole rotonde su temi consolidati e innovativi nel campo della nostra disciplina. Relatori italiani e stranieri, tra i più esperti nei diversi settori, animeranno le sessioni scientifiche a tema; inoltre, corsi d’istruzione e proposte formative nuove, interattive e dinamiche, favoriranno la più ampia partecipazione anche dei nostri colleghi più giovani. 

In contemporanea, presso la Limonaia del Palazzo dei Congressi, si svolgerà il 15° congresso dell’A.I.R.M. che avrà sessioni autonome e sessioni comuni con il nostro, nel segno della imprescindibile integrazione necessaria alle nostre attività cliniche e di studio.

Accanto alla certezza che anche quest’anno il Congresso della nostra Società costituirà un’occasione scientifica di grande interesse, nutriamo la speranza che ciò che sapremo offrirvi a Firenze possa rappresentare un felice connubio tra Scienza, Cultura ed Arte, e che questo possa durare, piacevolmente e significativamente, nella memoria di noi tutti. 

Presidente Onorario                                                           Presidente del Congresso
Dr. Massimo Ceruso                                                            Dr.ssa Sandra Pfanner